La informiamo che, per migliorare la sua esperienza dinavigazione su questo sito web si utilizzano diversi tipi di cookie, tra cui: Cookie di tipo funzionale alla navigazione (functionality cookie); Cookie di tipo pubblicitario (advertisng cookie); Cookie di tipo statistico (performance cookie); che consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Nella pagina della Informativa Estesa che può consultare QUI sono presenti le istruzioni per negare il consenso all’installazione di qualunque cookie. Cliccando su “ACCETTA” o continuando la navigazione, saranno attivati tutti i cookie specificati nell’informativa Estesa ai sensi degli artt. 13 e 14 Re.to UE 2016/679
ACCETTA ACCETTA
logo_regione_veneto
> > > Perchè mangiare sano

Alimentazione

 
 
L'alimentazione ha una diretta influenza sulla salute della mamma, sull'andamento della gravidanza e sullo stato di nutrizione del suo bambino.
È quindi opportuno prestare attenzione alla tua alimentazione, dal momento in cui stai pianificando la gravidanza fino a tutto il periodo in cui il bambino verrà allattato al seno.
Durante quei nove mesi, infatti, è necessario coprire non solo i tuoi fabbisogni nutritivi, ma anche quelli del nascituro. Attenzione, però: sfatiamo il mito che la gestante debba “mangiare per due”!
In gravidanza aumenta solo il tuo fabbisogno di proteine, mentre è pressoché invariato quello di carboidrati e di grassi.

Perché in gravidanza è importante magiare in modo corretto?
Un adeguato aumento di peso influisce sulla durata della gravidanza e sul peso del neonato.
Un eccessivo aumento durante la gravidanza è da evitare, perché responsabile di complicanze, sia per la futura mamma (gestosi, diabete gestazionale, parto prematuro), che per il nascituro (macrosomia, lesioni durante il parto).

Durante l’intero periodo di gravidanza e prima del suo inizio è bene seguire una dieta varia e sana per assicurare al feto tutti i nutrienti di cui ha bisogno per il suo sviluppo. In gravidanza e durante l’allattamento aumenta il fabbisogno di vitamine (A, D, C, B6, B12, acido folico), sali minerali (calcio, ferro, fosforo), lipidi (acidi grassi essenziali).

Nei primi tre mesi…
Nel primo trimestre di gravidanza, l’aumento di peso della futura mamma può essere all’incirca di 1 Kg e, a meno che non vi siano situazioni di particolari carenze o insufficienza di peso da parte della donna, non è necessario incrementare l’apporto dietetico di energia: la dieta deve essere variata, completa, equilibrata e prevedere l’integrazione di acido folico e, se necessario, di ferro.

Dal quarto mese…
Nel secondo trimestre, l’aumento dei tessuti materni (seno, placenta, liquido amniotico, riserve di grassi) e la crescita fetale fanno sì che il tuo fabbisogno calorico aumenti.
I LARN (Livelli di assunzione di riferimento di nutrienti ed energia per la popolazione italiana) consigliano un fabbisogno aggiuntivo di 350 kcal al giorno per il secondo trimestre di gravidanza e di 460 kcal al giorno per il terzo trimestre.
Questo leggero aumento in energia giornaliera consente di coprire anche i fabbisogni del feto, permettendo un normale sviluppo del bambino ed evitando di intaccare le riserve materne di nutrienti.
È bene ricordare che il fabbisogno aggiuntivo di energia in gravidanza e l’aumento auspicabile di peso va comunque stabilito individualmente e varia a seconda dell’IMC (Indice di Massa Corporea) prima della gravidanza.

Che cosa faremo durante il laboratorio?
A Mitosi ti verrà spiegato in maniera interattiva ed “esperienziale”, attraverso il vissuto delle mamme, quali sono le semplici regole della corretta alimentazione.
Non solo in gravidanza, ma per tutta la vita …
 
Ultimo aggiornamento: 07/09/2018
Condividi questa pagina: