La informiamo che, per migliorare la sua esperienza dinavigazione su questo sito web si utilizzano diversi tipi di cookie, tra cui: Cookie di tipo funzionale alla navigazione (functionality cookie); Cookie di tipo pubblicitario (advertisng cookie); Cookie di tipo statistico (performance cookie); che consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Nella pagina della Informativa Estesa che può consultare QUI sono presenti le istruzioni per negare il consenso all’installazione di qualunque cookie. Cliccando su “ACCETTA” o continuando la navigazione, saranno attivati tutti i cookie specificati nell’informativa Estesa ai sensi degli artt. 13 e 14 Re.to UE 2016/679
ACCETTA ACCETTA
logo_regione_veneto
> > > Fare attività motoria in gravidanza

Attività motoria

 
I benefici dell’attività motoria sono davvero molti di più di quelli che si possano immaginare.
Corpo e mente traggono giovamento da un esercizio fisico regolare, con benefici che riguardano tutti i nostri apparati, da quello da quello respiratorio a quello cardiovascolare, fino all’apparato muscolo scheletrico. L’attività fisica ci può aiutare addirittura a prevenire alcuni tipi di tumori, ed è provata l’influenza positiva del movimento sul nostro umore.
Non dobbiamo dimenticare che la sedentarietà è il secondo fattore di rischio modificabile più importante dopo il fumo di sigaretta.
Un’attività motoria moderata è raccomandata a tutte le età, in assenza di controindicazioni particolari.
Questo vale anche per le mamme in dolce attesa!
Perché fare attività motoria in gravidanza?
Contrariamente a quanto si potrebbe ritenere l’attività fisica non è controindicata in gravidanza e non comporta rischi per il feto.
L’attività fisica:
  • Permette di mantenersi in buona salute (cuore, polmoni, muscoli)
  • Migliora la postura, l’equilibrio, la coordinazione
  • Riduce il mal di schiena
  • Aumenta il benessere psicofisico
  • Riduce il rischio di aumentare eccessivamente di peso senza compromissione della crescita del bambino
  • Riduce il rischio di ipertensione arteriosa e diabete gestazionale
  • Prepara per il travaglio ed il parto
  • Può ridurre il rischio di parto cesareo
  • Velocizza il recupero post-parto
  • Riduce il rischio di incontinenza urinaria nel post-parto
È necessario però svolgerla in maniera adeguata, mantenendo un’intensità che viene definita “moderata”, come ad esempio camminare a passo svelto. Per le donne che prima della gravidanza erano sedentarie o per quelle con forte sovrappeso è consigliabile cominciare con intensità più leggera. Le donne già molto attive o sportive riescono a sostenere intensità anche più elevate, ma devono prestare attenzione ai traumi, al surriscaldamento (temperatura corporea eccessiva) e ad eventuali controindicazioni particolari.


Che cosa faremo durante il laboratorio?
Il primo step della giornata a Mitosi inizia proprio con una passeggiata “comunitaria”, dalla stazione ferroviaria di Venezia-Santa Lucia fino all’Ospedale Civile di Venezia, sede del laboratorio.
Successivamente, all’interno del laboratorio, ci sarà uno spazio dedicato dove, assieme alle altre mamme, farai dei semplici esercizi guidati di attività fisica mista: aerobica, di forza, di mobilità. L’obiettivo è quello di metterti a conoscenza delle principali attività che in gravidanza si possono fare, ma soprattutto trasmetterti l’importanza del movimento per la tua salute e quella del tuo bambino.
Ultimo aggiornamento: 26/09/2018
Condividi questa pagina: